Per info e appuntamenti:  0039 083 3690037


Centro per la chirurgia della cataratta a Ruffano

Se la vostra visione non è nitida come un tempo, se il vostro bambino fatica a leggere da lontano o se, con il passare dell'età, allontanate sempre di più gli oggetti per poterli mettere a fuoco, è ora di una visita dall'oculista! Il Dottor Antonio Massimiliano Pennetta è uno specialista in oftalmologia esperto in provincia di Lecce e un punto di riferimento di primo livello per quanto riguarda la chirurgia della cataratta. Riceve i propri pazienti presso il suo studio di Ruffano, situato in Traversa Cavallotti 13 nel centro del paese, dove accoglie adulti e bambini che devono sottoporsi a una visita oculistica e valutare un eventuale intervento di chirurgia della cataratta. Nato a Gallipoli l'11 giugno 1968, il dottor Antonio Massimiliano Pennetta è un medico chirurgo specialista in oftalmologia rinomato e qualificato: chiamate per prenotare un appuntamento!
Contattate il dottore

Medico chirurgo specializzato in oftalmologia

Se cercate un oculista qualificato, professionale ed esperto anche in chirurgia della cataratta, rivolgetevi senza timori al dottor Antonio Massimiliano Pennetta presso il suo studio situato a Ruffano in provincia di Lecce. Il dottore, dopo la maturità classica, si è laureato in medicina e chirurgia, specializzandosi successivamente in oculistica presso l'Università degli studi di Bari con il massimo dei voti e la lode. Durante la sua lunga carriera il dottore ha avuto modo di approfondire le tecniche non invasive di chirurgia della cataratta e si è tenuto costantemente aggiornato riguardo alle innovazioni mediche del proprio ambito di competenza frequentando appositi corsi di aggiornamento. Il dottor Pennetta oggi opera come medico chirurgo libero professionista presso il suo ambulatorio a Ruffano, occupandosi di prevenzione, diagnosi e chirurgia della patologie oculari con l'ausilio di strumentazioni mediche ad alta precisione.

I tuoi occhi, la nostra visione

Oculistica Salento nasce dall’ idea del Dott. Pennetta Antonio Massimiliano (Direttore Sanitario del Centro) di poter dare al Salento un Centro capace di seguire il paziente dalla diagnosi al trattamento nel più breve tempo possibile e con strumenti di ultima generazione, per diagnosticare e curare le patologie dell’occhio secondo le tecniche più avanzate.
All’interno del centro lavorano medici oculisti con esperienza pluriennale, ortottisti ed infermieri altamente qualificati che assistono il paziente in tutte le fasi dell’intervento.

Oculistica Salento opera in due sedi nella provincia di Lecce, una a Maglie dove si eseguono tutti gli esami diagnostici e le prime visite, e una a Ruffano dedicata alla parte chirurgica, dove è possibile:

Correggere in modo permanente astigmatismo, miopia e ipermetropia grazie alla chirurgia refrattiva
Operare la cataratta con l’impianto di lenti monofocali, multifocali e toriche.
Curare e rallentare l’evoluzione del cheratocono.
Curare o contenere il glaucoma.
Curare le patologie retiniche come retinopatia diabetica, distacco retinico etc.

Interventi di chirurgia refrattiva

L'oculista di Ruffano è un punto di riferimento di primaria importanza in provincia di Lecce per quanto riguarda la chirurgia della cataratta. Nel proprio ambulatorio il dottore esegue una vasta gamma di interventi al laser poco invasivi per la correzione delle ametropie e difetti refrattivi. Presso il centro oftalmologico potete sottoporvi a sedute di chirurgia della cataratta e interventi di ultima generazione per correggere la miopia, l'astigmatismo e l'ipermetropia. Chiamate oggi per un consulto con il dottore!

Come funziona il nostro occhio?

Il nostro sistema visivo funziona più o meno come una cinepresa. La messa a fuoco è assicurata dall’insieme di due lenti naturali, la cornea ed il cristallino, che rappresentano l’obiettivo e l’oculare; tra le due lenti agisce l’iride, l’anello colorato che delimita la pupilla al centro e che, come il diaframma automatico della telecamera, regola la quantità di luce che entra dentro l’occhio.

In un occhio normale i raggi luminosi, nella visione da lontano, convergono sullo strato pigmentato della retina (la membrana visiva, che nel nostro esempio è rappresentata dalla pellicola fotosensibile) per formare un'immagine a fuoco. L'immagine viene letta dalla nostra retina con un numero infinito di cellule sensoriali puntiformi e quindi trasmessa attraverso il nervo ottico (che fa da cavo) al cervello (il "video") che elabora le informazioni visive provenienti dai due occhi unendole in un'unica impressione visiva, il modello di quello che noi vediamo - o vorremmo vedere. Fino al 40° anno di età il cristallino presente nell'occhio è in grado di regolarsi in modo tale da consentirci una visione distinta sia da vicino che da lontano. Questo processo è noto come accomodazione. Nell'accomodazione si modifica la lunghezza focale, proprio come si imposta la distanza in una macchina fotografica. Il cristallino modifica un po' la sua posizione all'interno dell'occhio, inoltre aumenta la sua curvatura, si fa più bulboso al centro e accentua la rifrazione della luce (accomodazione da vicino). In questo modo anche gli oggetti a distanza ravvicinata possono essere messi a fuoco. Il processo dell'accomodazione inizia da un'immagine inizialmente sfuocata, della quale il cervello non è soddisfatto. Il processo è veloce quanto lo consente la velocità di trasmissione di informazioni delle cellule nervose. Tutto avviene involontariamente.

Cosa succede se il nostro occhio non funziona correttamente?
Bisogna innanzitutto distinguere fra i comuni difetti refrattivi (miopia, ipermetropia, astigmatismo) risolvibili con un semplice paio di occhiali o di lenti a contatto e le patologie oculari come la cataratta, il cheratocono, il glaucoma, etc che necessitano di un trattamento o di una cura vera e propria. Un discorso a parte merita la presbiopia, erroneamente classificata da molti come “difetto refrattivo” ma che in realtà è un difetto accomodativo.
Il benessere dei vostri occhi è importante:  chiamate per un appuntamento con l'oculista!
Share by: